Portogruaro: Al via le riunioni delle commissioni consiliari su internet

Nella foto il consigliere comunale Claudio Fagotto.

Portogruaro, 18.05.2018. Le riunioni delle prossime commissioni consiliari saranno registrate e, in tempo quasi reale, pubblicate su internet dall’Amministrazione comunale. Ad annunciarlo con soddisfazione è stato ieri sera il consigliere comunale Claudio Fagotto (M5s) dopo aver ottenuto rassicurazioni dal presidente del Consiglio Comunale, Gastone Mascarin, a margine della riunione dei capigruppo che ha fissato per lunedì 21 maggio la convocazione straordinaria del parlamentino portogruarese. Nel frattempo la minoranza ha chiesto la convocazione di due commissioni: una sulla ex Perfosfati ed un’altra per fare il punto sull’elettrodotto di Borgo San Nicolò. Vedremo se queste riunioni saranno effettivamente visibili on line. In caso affermativo Portogruaro sarà il primo Comune del Veneto orientale, e probabilmente dell’intera Città metropolitana di Venezia, a trasmettere su internet le riunioni delle commissioni. A dare impulso alle dirette streaming non è stata la giunta Senatore, bensì il consigliere Fagotto che, lo scorso novembre, era riuscito a far approvare una mozione (astenuti unicamente i consiglieri della Lega Nord e di Forza Italia) con la quale impegnava l’amministrazione a trasmettere in diretta streaming, come già accade da anni per il consiglio comunale, i lavori delle commissioni. Sono stati necessari oltre 7 mesi affinché venissero superati gli ostacoli “tecnico-organizzativi” che impedivano l’avvio immediato della diretta web. A quanto pare sono state reperite, nel bilancio comunale, le risorse economiche necessarie per acquistare un altro impianto di trasmissione da affiancare a quello preesistente e fisso in sala consiliare. Il nuovo acquisto si è reso necessario poiché le riunioni delle commissioni possono avvenire, a seconda delle esigenze, in tre luoghi diversi del municipio. La difficoltà a reperire le risorse economiche deve essere stato l’ostacolo minore dal momento che le casse del Comune godono di ottima salute tant’è che la giunta Senatore ha di recente stanziato 7 mila euro per l’inaugurazione dell’area espositiva, interna a Palazzo Venanzio, delle opere del Russolo e 32 mila euro per acquistare un suo quadro. Senza parlare degli 82 mila euro impegnati per organizzare l’ultima edizione di Terre dei Dogi abbinata, anche quest’anno, alla Fiera del Biologico.

error: Content is protected !!