Parco della Pace: In arrivo nuovi giochi per i più piccoli

Portogruaro, 16.05.2018. Nei prossimi mesi l’amministrazione comunale acquisterà alcuni giochi, destinati ai più piccoli, che verranno installati all’interno del parco della Pace. Lo ha comunicato quest’oggi la sindaco Maria Teresa Senatore alla consigliera Vittoria Pizzolitto che aveva esternato in un’interrogazione il disappunto di alcune mamme per lo stato di abbandono in cui versa da tempo l’area giochi di questo giardino pubblico. La sindaco ha fatto presente che l’area in questione è purtroppo soggetta a ripetuti atti vandalici che danneggiano non solo i giochi, ma anche fontane, cestini e panchine. Spesso, durante gli annuali interventi di manutenzione straordinaria, il personale comunale si vede costretto ad eseguire riparazioni, pulizie da imbrattamento ed in qualche caso alla rimozione dia alcuni elementi che sono diventati pericolosi. La Senatore ha assicurato che il Parco della Pace, con la sua storica Villa, sede degli uffici comunali, è tra i luoghi maggiormente considerati dall’Amministrazione Comunale. Beneficia di un programma di interventi di manutenzione che comprende una cura autunnale delle piante che vengono controllate sotto il profilo della salute e della stabilità. Faccio presente alla sindaco che il monitoraggio dovrebbe essere continuo e non limitato ad una stagione, perché i problemi possono sorgere anche nel resto dell’anno. Il mese scorso, ad esempio, mi era stata segnalata la presenza di alcuni nidi di processionaria su un cedro del parco della Pace. Nonostante le ripetute segnalazioni di alcuni cittadini agli uffici competenti, non mi risulta siano stati ancora rimossi. In altri comuni del Veneziano, come quello di Mira, gli amministratori locali hanno fatto disinfestare le aree verdi pubbliche, colpite dal noto e pericoloso bruco, appena il problema gli era stato segnalato. Ne ha parlato la Nuova Venezia del 7 maggio. A Portogruaro mi sembra che la sindaco stia sottovalutando la presenza della processionaria, dannosa non solo perché defoglia piante intere, ma soprattutto perché con i suoi peli urticanti può provocare all’uomo e agli animali da compagnia una grave reazione allergica.

error: Content is protected !!