Per la sindaco Senatore il capoluogo e le frazioni sono già adeguatamente coperte dal wi-fi

Portogruaro, 01.05.2018. L’amministrazione comunale non aderisce al progetto europeo wi-fi4Eu, perché tutte le zone principali del capoluogo sono già coperte da punti d’accesso internet gratuiti. Questa, in estrema sintesi, la risposta che il sindaco Maria Teresa Senatore ha dato ieri sera alla mozione del consigliere Claudio Fagotto (M5s) che chiedeva se l’amministrazione comunale avesse intenzione o meno di aderire ad un bando europeo che mette a disposizione, a fondo perduto, 15 mila euro per implementare i punti d’accesso gratuiti al wi-fi. Tra i motivi che l’avrebbero scoraggiata ad aderire al bando anche il fatto che i 15 mila euro coprono “solamente” le spese per l’acquisto delle attrezzature mentre rimangono a carico del Comune quelle relative alla connettività e alla successiva manutenzione degli impianti. Per dimostrare che il centro storico di Portogruaro è ben servito dal wi-fi gratuito, la Senatore ha fatto un elenco delle zone attualmente coperte dalla connessione dalle quali mancano, però, luoghi molto frequentati: piazza Marconi, antistante il teatro comunale Russolo, i giardinetti Ippolito Nievo, i Borghi di San Giovanni, San Nicolò e San Gottardo, porte d’accesso al centro storico, il piazzale antistante Villa Martinelli, diventata sede di numerosi servizi ai cittadini. Senza dimenticare il museo cittadino ospitato presso la torre di Sant’Agnese. Per quanto concerne le frazioni, la sindaco ritiene sufficiente che la connettività gratuita ad internet sia garantita presso la delegazione distaccata del Comune a Lugugnana e nelle scuole comunali. Contraddicendo – a mio avviso – quanto aveva appena sostenuto, la Senatore ha comunque assicurato che gli uffici comunali stanno verificando eventuali altre opportunità di implementare il wi-fi che possano derivare da bandi europei o altri bandi. Al momento attuale il bando wi-fi4eu non sembra a lei adeguato alla situazione di Portogruaro. La mozione di Fagotto, che puntava semplicemente a dare un ulteriore servizio alla collettività, non è stata approvata. A favore hanno votato M5s e il gruppo di Centrosinistra. Contro si sono espressi Lega Nord, Forza Italia, civica “Noi siamo Portogruaro” e Gruppo Misto senza averne dato alcuna motivazione.

error: Content is protected !!