Zanin (Pd): L’Amministrazione Senatore non è in grado di programmare opere già finanziate

Portogruaro, 14.04.2018. Se la Giunta Senatore non avesse perso tre anni a polemizzare inutilmente sulla proprietà della torre campanaria, il consolidamento di questo bene monumentale sarebbe potuto partire in tempi celeri. A dirlo è il segretario del Circolo del Pd, Roberto Zanin, all’indomani della commissione Lavori pubblici che ha fatto il punto sui 4,2 milioni di contributo che arriveranno a Portogruaro per il consolidamento urgente della torre civica. Da tale incontro l’Amministrazione Comunale ha dimostrato ancora una volta -sottolinea Zanin – la mancanza di idee chiare e precise sulla organizzazione e gestione delle opere pubbliche. L’incertezza sulla proprietà della torre sta rallentando l’affidamento dell’ingente contributo, visto che non si conosce ancora l’Ente legittimato a ricevere i finanziamenti e ad avviare le opere. La giunta Senatore, dal momento in cui si è insediata, ha avuto un pallino fisso: stabilire che la proprietà della Torre Civica Campanaria non è in capo al Comune. Una torre che compare nello stemma del Comune e che rappresenta per tutti il bene simbolo di tutta la Comunità. Quindi, polemiche inutili. L’Amministrazione, per chiarire in merito la propria posizione giuridica, ha speso soldi dei cittadini per conferire, quasi un anno fa, un incarico di consulenza legale di cui non si sa neanche quali esiti ha prodotto. Nonostante l’assenza di documenti ufficiali – osserva Zanin – abbiamo però dichiarazioni contraddittorie dell’Assessore ai Lavori Pubblici, Angelo Morsanuto, che lo scorso 15 gennaio, in risposta ad un’interpellanza del Centro Sinistra, scriveva che dai documenti era dimostrato che la proprietà non era in capo al Comune. Il Centro Sinistra ha da sempre sostenuto la necessità che per risolvere la questione della Torre Civica Campanaria, bisognava rinsaldare il protocollo d’intesa tra Comune e Diocesi, che avrebbe permesso con i finanziamenti arrivati di snellire i tempi e dar avvio alle opere di consolidamento. Il Comune di Portogruaro in questi mesi -conclude Zanin – ha ottenuto significative risorse pubbliche dal Governo Gentiloni di Centro Sinistra – 4,8 milioni di euro per la Perfosfati e 4,2 milioni di euro per la Torre Civica Campanaria. Tuttavia la Giunta Senatore dimostra ancora una volta tutta la sua inadeguatezza per migliorare la nostra Città, dimostrando di non essere in grado di programmare interventi e opere già finanziate e di rispondere così alle esigenze e alle urgenze della comunità.

error: Content is protected !!