Zanin attacca Barro: Cosa hai fatto per Polins?

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa del segretario Circolo Pd di Portogruaro, Roberto Zanin.

E’ calato il silenzio su Polins (Polo Innovazione Strategica) dopo le dichiarazioni ed i comunicati stampa che si sono succeduti a seguito delle dimissioni di Giorgio Barro da Presidente di questa società.

Barro, dopo aver motivato le sue dimissioni per senso di responsabilità e perchè il suo lavoro non gli permetteva un adeguato impegno a riguardo, aveva posto rilievo anche su debiti ed assenza di progettualità della società. Viene da chiedersi, cosa ha fatto l’Amministrazione Comunale in questi due anni? Cosa ha fatto il Presidente Barro in questi sei mesi? Perchè non è stato ancora nominato il nuovo Presidente di Polins?

Nei mesi di Presidenza Barro non è stato presentata nessuna proposta o piano di sviluppo. Vi è stata una sostanziale assenza di idee e di indirizzo, sono state ignorate le progettualità precedenti, vi è stata l’incapacità di dare continuità di gestione e di salvaguardare il ‘ know how ‘acquisito. Dopo quasi 2 anni di inattività e assenza di nuove iniziative progettuali, dopo la gestione Barro, dopo gli attuali ritardi, Polins rischia di diventare una scatola inutile.

Polins si era in questi anni accreditata quale punto di riferimento per le imprese rispetto al fondamentale tema dell’innovazione, era protagonista nelle principali iniziative riguardanti lo sviluppo del territorio sui temi strategici della logistica , sostegno alle Piccole Medie Imprese, turismo e commercio. La stretta sinergia con l’Università aveva garantito progettualità e risorse investite nel territorio , che dal 2011 hanno fatto chiudere i bilanci della società, in vigenza di attività, sempre in attivo.

Incredibilmente su questo punto Barro ha preferito far intendere che si è ritrovato a gestire delle perdite. Gli 80.000 euro citati come perdite sono invece in buona parte crediti, non perdite. Barro si è dimenticato infatti di ricordare i crediti, derivanti da attività sviluppate dai predecessori, da recuperare. Risorse derivate da delibere e decreti di liquidazione approvati e in approvazione per circa 70-80.000 euro. Risorse che testimoniamo di conti lasciati in ordine dalla precedente gestione e che possono essere una base su cui ripartire.

Ma il punto è, ripartire su cosa, con chi? Senza idee non si va da nessuna parte !

Non si ritiene necessario un Polo dell’Innovazione a Portogruaro? Lo si dica e ci si assuma la responsabilità delle scelte amministrative che si vogliono fare, invece di deresponsabilizzarsi dagli incarichi frettolosamente assunti. Intanto si proceda alla nomina del nuovo Presidente e si apra con l’imprenditoria locale un tavolo serio e continuativo di confronto. Così come ha detto un rappresentante delle categorie economiche al Comune: ‘’…bisogna valorizzare la progettazione già in essere, lavorare in una logica di comunità urbana che metta insieme le sinergie di tutti i settori economici ed il Comune..’’. Il Comune di Portogruaro su Polins non pare abbia questi obiettivi.

error: Content is protected !!