Portogruaro: Il Partito Democratico chiede le dimissioni di Mascarin

Portogruaro, 18/10/2017. Oggi la cittadinanza di Portogruaro ha appreso dal Gazzettino che il Presidente del Consiglio Comunale, Gastone Mascarin, già ad aprile di quest’anno aveva patteggiato per un reato elettorale.

Il fatto risale alle elezioni del 2015. Da quanto emerge sulla stampa, sulle liste elettorali, a sostegno delle candidature di Sebastiano Sartori a governatore del Veneto e di Roberto Fiore a sindaco di Venezia, furono inserite, dagli attivisti di Forza Nuova, delle firme false autenticate da Gastone Mascarin. Quest’ultimo ha dichiarato di aver commesso il reato in buona fede e di essere uscito dal processo con la pena minima. “L’incidente” si può dire concluso? No, secondo il Circolo del Pd che, oltre a chiedere le dimissioni di Mascarin, si domanda perché finora non abbia mai reso pubblica la sua partecipazione ad un reato elettorale in qualità di pubblico ufficiale, ma affermi, con inusitata sicurezza, che intende rimanere a svolgere il suo ruolo istituzionale di garante delle istituzioni. Il Pd, inoltre, si chiede se il sindaco, Maria Teresa Senatore, fosse stato a conoscenza di questo fatto. Se lo era viene da chiedersi perché non ha informato di ciò neppure i capigruppo consiliari, se neppure il sindaco era a conoscenza del fatto (cosa poco credibile), allora risulta evidente che viene a manifestarsi una assenza totale di fiducia, di trasparenza, di rappresentatività e dovrebbe essere proprio il sindaco a chiedere le dimissioni di Mascarin. Le liste civiche che hanno voluto sostenere questa maggioranza – si domanda ancora il PD – continueranno a stare in silenzio? Il Gruppo consiliare “Centrosinistra Più Avanti Insieme”, espressione locale del Pd, chiederà 1) la convocazione urgente del consiglio comunale, per avere a distanza di mesi informazioni circostanziate – da parte del sindaco – sul reato commesso da Mascarin e per richiedere le sue dimissioni immediate. 2) Un incontro urgente al Prefetto di Venezia. Ciò per rappresentare l’ennesima situazione di disagio istituzionale venutosi a creare a Portogruaro da questa maggioranza, per consegnare per conoscenza e quanto di competenza la richiesta che il consigliere Gastone Mascarin – il quale ha ammesso di aver compiuto ed ha patteggiato un reato elettorale – rimetta al Consiglio le sue funzioni di presidente del consiglio comunale.

 

 

error: Content is protected !!