Portogruaro: il Centrosinistra (ri)presenta la mozione per l’accoglienza programmata dei rifugiati

La richiesta del Centrosinistra di attivare il Comune nella gestione dei profughi è destinata a naufragare come la volta precedente.
Portogruaro, 08.05.2018. Il gruppo consiliare “Centrosinistra Più Avanti Insieme” vuole impegnare l’amministrazione Senatore ad adottare lo SPRAR, ossia ad assumere un ruolo attivo nella gestione dei flussi e dei progetti d’accoglienza dei rifugiati. La richiesta, inserita in una proposta di mozione protocollata ieri in Municipio, ricalca sostanzialmente una lettera inviata lo scorso marzo dal presidente dell’Associazione Migranti del Veneto Orientale, Roberto Soncin, al Prefetto di Venezia e agli undici sindaci del portogruarese. In quel documento venivano invitati tutti i destinatari a partecipare al Bando del Ministero degli Interni affinché anche nel nostro territorio venga costituito uno SPRAR intercomunale, finalizzato al governo della questione dei richiedenti asilo, alla loro integrazione sociale e alla sicurezza nella comunità. Già lo scorso anno i consiglieri dem, appoggiati dal M5s, avevano presentato al consiglio comunale un’analoga richiesta che venne respinta con i voti contrari della maggioranza e del Gruppo Misto, al quale appartiene il senatore emerito forzista Paolo Scarpa Bonazza Buora. Nel frattempo cosa è accaduto? Gli sbarchi dei profughi sono proseguiti. In Italia si sono verificati, purtroppo, dei gravi episodi di violenza da parte di alcuni richiedenti asilo che hanno aumentato la percezione di insicurezza da parte dei cittadini. L’esito delle ultime elezioni politiche non ha consegnato ad alcun partito o coalizione i numeri per poter avere in Parlamento una maggioranza e, di conseguenza, un nuovo governo che risolva i problemi degli italiani. Siamo, di fatto, ripiombati in un’altra campagna elettorale che si preannuncia più dura e aspra della precedente, con i partiti “populisti” in grado di attirare ulteriori consensi tra gli elettori delusi e sempre più carichi di rabbia. Di fronte a tale scenario la riproposizione di una mozione sullo SPRAR da parte del gruppo “Centrosinistra Più Avanti Insieme” è un’inaspettata boccata d’ossigeno per la maggioranza di Centrodestra ultimamente in difficoltà su una serie di questioni come il recupero dell’ex Perfosfati, il restauro del campanile, l’acquisto di un quadro senza le adeguate pezze giustificative. E’ prevedibile che i consiglieri comunali di Lega Nord, Forza Italia e “Noi siamo Portogruaro”, questi ultimi con toni meno propagandistici rispetto agli altri, ribadiranno il loro no come la volta precedente. Per cui la domanda sorge spontanea: che senso ha riproporre una richiesta sulla gestione dei profughi se il quadro locale e nazionale è immutato o, addirittura, peggiorato? L’impressione è che si voglia unicamente dar voce in consiglio comunale a quel mondo del volontariato e della società civile che auspica una maggior integrazione dei richiedenti asilo nel nostro territorio.

error: Content is protected !!