Portogruaro. 50 mila euro non bastano per rilanciare lo shopping natalizio in centro storico. Pure i parcheggi gratis.

Portogruaro, 22.12.2017. Dopo aver siglato un accordo con il Comune per l’allestimento delle luminarie (circa 15 mila euro) e la successiva gestione delle attività natalizie (50 mila euro), la Confcommercio mandamentale ha chiesto allo stesso Ente di rendere pure gratuiti i parcheggi in centro storico negli ultimi due week-end di dicembre.

A memoria d’uomo non si ricorda un impegno così massiccio, economicamente a carico delle casse comunali, per intrattenere la cittadinanza in centro storico, ma soprattutto per raggiungere un obiettivo assai ambizioso: riuscire a convincere la gente a preferire il centro storico al centro commerciale per gli ultimi acquisti natalizi. L’ordinanza, che prevede la gratuità temporanea dei parcheggi, è stata firmata solamente ieri e pare essere l’ultima cartuccia a disposizione di questa amministrazione per soddisfare le richieste dei commercianti, evidentemente insoddisfatti per l’andamento delle vendite. Le iniziative messe in campo fino ad ora da Confcommercio non hanno sortito gli effetti sperati se persino il Gazzettino, oggi in edicola, ha scritto che la prima apertura notturna dicembrina dei negozi del centro storico, ribattezzata “Notte Bianca”, ha segnato un bilancio negativo. Seppure lo stesso Gazzettino, fonte attendibile, ha rilevato che il flop dell’iniziativa sarebbe dovuto anche alla sua scarsa pubblicazione, non si è fatto tesoro degli errori appena commessi. Infatti la possibilità di parcheggiare gratuitamente nei prossimi week-end è stata segnalata alla cittadinanza unicamente dalla locandina del Gazzettino. D’accordo che questo quotidiano sarà il più letto nella città del Lemene, ma mi sembra che si stia sopravalutando la sua “penetrazione” nel pubblico. Mentre sto scrivendo questo articolo -sono le ore 14.54 di venerdì 22 dicembre – sul sito internet e sul profilo facebook del Comune di Portogruaro non c’è alcun riferimento ai parcheggi gratis. Insomma sembra che manchi davvero una programmazione efficace degli eventi natalizi. L’ultima ordinanza appare come una “disperata” mossa “last minute” per attirare i clienti. Ma non vi siete mai chiesti perché la gente preferisce andare a spendere al centro commerciale di via Pratiguori anziché in quello naturale di Corso Martiri?

error: Content is protected !!