Lievita il costo della rotatoria di San Giovanni. Servono altri 170 mila euro

Portogruaro, 16/09/2017. La rotatoria di Borgo San Giovanni costerà quasi il doppio di quanto era stato previsto inizialmente: 400 mila euro contro i preventivati 230 mila.

La giunta Senatore per riuscire a realizzare l’opera viaria presso l’entrata sud del centro storico, ovvero in un’area tutelata a livello paesaggistico, ha dovuto accogliere una serie di modifiche da parte della Soprintendenza delle Belle Arti. Nel progetto iniziale non era stato previsto, ad esempio, l’utilizzo di materiale di pregio per l’arredo urbano contermine alla rotatoria che ha fatto inevitabilmente aumentare i costi di altri 170 mila euro. Nonostante la cifra finale sia assai elevata per un’opera di questo genere, l’amministrazione comunale non ha desistito dal suo intento ritenendola necessaria per garantire la sicurezza di un nodo particolarmente critico della viabilità oltre che per riqualificare complessivamente l’area. La gara per l’aggiudicazione dei lavori – ha fatto sapere l’assessore Angelo Morsanuto durante la riunione della 3^ e 5^ commissione consiliare – avverrà entro la fine di quest’anno. I maggiori costi di realizzazione saranno coperti da oneri di urbanizzazione, avanzo di amministrazione e da una parte delle risorse inizialmente destinate alla riqualificazione termica delle scuole Bertolini di via Liguria. Inoltre l’amministrazione può contare su un contributo di 50 mila euro erogato dal Centro Commerciale Adriatico 2 in base ad un accordo stipulato in occasione dell’ampliamento di questa struttura commerciale. Oltre agli oneri di urbanizzazione, l’Adriatico 2 ha messo a disposizione dell’amministrazione comunale 50 mila euro per “miglioramenti della viabilità cittadina”. A tal proposito il consigliere comunale Claudio Fagotto(M5s) ha chiesto perché questo contributo non è stato impiegato più utilmente per dare esecuzione al progetto di una pista ciclabile attorno al Centro Commerciale che ne avrebbe agevolato il raggiungimento da parte dei ciclisti. L’amministrazione comunale ha risposto dicendo sostanzialmente di aver dato priorità alla rotatoria di San Giovanni per la quale – come richiesto dall’esponente pentastellato – sarà prevista una fase iniziale sperimentale con l’apposizione di new jersey. In questo modo si potrà osservare come si comporterà il flusso veicolare traffico dinnanzi alla nuova viabilità. Il capogruppo del Centrosinistra, Marco Terenzi, ha evidenziato che l’aumento di 170 mila euro della rotatoria non è da imputare alla Soprintendenza (che ha unicamente badato a preservare un’area di pregio), bensì ad una scelta dell’amministrazione comunale che farà gravare sulla comunità di Portogruaro un’opera pubblica (molto discutibile) da 400 mila euro.

 

 

error: Content is protected !!