Il M5s non demorde e torna a chiedere l’introduzione del registro tumori nel Veneto orientale

Portogruaro, 10.04.2018. Il M5s ha appena protocollato un’interrogazione con la quale si chiede alla sindaco Maria Teresa Senatore se è a conoscenza delle motivazioni per cui l’ULSS 4 Veneto Orientale non risulta ancora inserita nel Registro a Tumori Veneto. L’Ulss 4, guidata dal direttore generale Carlo Bramezza, è l’unica in tutta il Veneto a non aver aderito al Registro Tumori del Veneto (RTV) formalmente istituito con la Legge Regionale n. 11 del 16 febbraio 2010. Questo importante documento sanitario è deputato alla raccolta, codifica, elaborazione ed analisi delle informazioni relative ai tutti i casi di tumore diagnosticati ai residenti in Veneto tranne coloro che abitano nella Venezia orientale. Per colmare questa incomprensibile e grave lacuna, nel febbraio del 2016 il consigliere comunale Cinquestelle, Claudio Fagotto, era riuscito a far approvare all’unanimità una mozione che impegnava l’Amministrazione Comunale di Portogruaro a sollecitare il Direttore dell’ULSS 10 (oggi ULSS 4) affinché anche il Veneto orientale venisse inserito nel Registro Tumori. Qualche mese dopo tale richiesta finiva anche sul tavolo della Conferenza dei Sindaci della Sanità. Nel dicembre dello stesso anno la sindaco Maria Teresa Senatore inviava una lettera al Prof. Massimo Rugge per sollecitare l’inserimento dell’ULSS 10 Veneto Orientale all’interno del Registro Tumori Veneto. Nella primavera del 2017 i consiglieri regionali del M5s Bartelle, Baldin, Brusco, Scarabel e Berti facevano approvare una mozione che impegnava la Giunta Regionale a estendere la copertura del Registro Tumori Veneto a tutto il territorio regionale. Vedendo che ogni impegno è rimasto lettera morta, i Cinquestelle di Portogruaro tornano oggi a risollevare la questione portandola all’attenzione del Consiglio Comunale sperando che sia la volta buona.

error: Content is protected !!