Cinto Caomaggiore, approvato bilancio 2018-20. Il vicesindaco Campanerut: “Dal 2005 non veniva approvato con tale anticipo”

Cinto Caomaggiore, 25.12.2017. Dopo quasi tre ore di consiglio passa il bilancio previsionale 2018-2020.

Il consiglio comunale, riunitosi giovedì scorso, ha licenziato con 7 voti a favore e 2 contrari il bilancio di previsione 2018-20, portato in approvazione, dopo molti anni, entro fine dicembre. Successivamente sono state approvate le tariffe e le aliquote della tassazione comunale che, anche per l’anno prossimo, prevedono lo sgravio TARI per gli ISEE più bassi, il potenziamento del servizio di assistenza domiciliare e il blocco delle tariffe e dei tributi, in particolare IMU e TASI. “In questi 3 anni – ha osservato il vicesindaco Matteo Campanerut (foto) – abbiamo insistito molto sul rilancio delle attività produttive e vogliamo continuare a farlo mantenendo le aliquote basse per chi investe e punta sul nostro territorio attraverso investimenti privati. Nel 2018 potenzieremo la rete di video-sorveglianza includendo, tra l’altro, la zona industriale e alcune parti della frazione di Settimo. Dopo aver operato molto per il miglioramento del nostro polo sportivo, anche grazie a fondi regionali e metropolitani, attueremo una svolta alla viabilità del centro cittadino e periferico con quasi un milione di euro. Altri investimenti mirati, sempre nei prossimi 12 mesi, riguarderanno l’efficientamento energetico dell’istituto scolastico e il completamento dei lavori di ammodernamento del centro culturale G. Stefanuto, due stralci da circa 300.000 euro”. Nel corso dello stesso consiglio comunale, il sindaco Gianluca Falcomer, coadiuvato dall’assessore Alessandro Coccolo, ha conferito, a nome dell’intera assise, la prima onorificenza civica “Cittadino Benemerito 2017” al sig. Renzo Mio e alla Protezione Civile comunale. La cerimonia è stata un’occasione per riflettere sul senso più profondo dell’impegno per la comunità. “Per una felice coincidenza – ha osservato l’assessore Coccolo – la cerimonia è avvenuta in concomitanza con il Solstizio d’Inverno. Che la luce dei buoni esempi illumini la notte più lunga e buia dell’anno.”

error: Content is protected !!