Portogruaro: il M5s vuole andare a fondo del veto contro Striuli.

In primo piano, nella foto, il sindaco di Caorle, Luciano Striuli. All’estremità opposta la sindaco Senatore.

Portogruaro, 26.04.2018. E’ vero che la sindaco Maria Teresa Senatore avrebbe posto una sorta di veto alla candidatura del suo omologo caorlotto, avv. Luciano Striuli, alla guida della Conferenza dei sindaci sanità? E’ la domanda che il capogruppo del M5s, Claudio Fagotto (foto a lato), aveva rivolto al primo cittadino in un’interrogazione datata 21 marzo. L’esponente pentastellato si riferisce ad un incontro della Conferenza dei Sindaci del Veneto orientale, avvenuto il 28 febbraio, durante il quale si è proceduto a rinnovare le cariche di presidente e dei membri del direttivo della conferenza sanità. In quella occasione la Senatore non sarebbe stata presente e non avrebbe inviato in sua vece alcun rappresentante dell’amministrazione come, invece, solitamente si fa quando si hanno degli impegni improvvisi o improcrastinabili. Nonostante la sua assenza avrebbe comunicato il suo “no” a Striuli. Vista la non complessità della domanda, la risposta avrebbe dovuto essere data in tempi stretti perché non c’era nulla da verificare, ma solamente da confermare se un fatto era accaduto o meno. Ed invece la sindaco per rispondere ha aspettato che scadesse il fatidico mese dalla presentazione della domanda, come concede il regolamento comunale. Nella brevissima nota non ha chiarito alcunché facendo, anzi, aumentare i dubbi. Ha sorvolato sul veto che avrebbe esercitato nei confronti del sindaco di Caorle confermando, invece, la stima nei confronti di tutti i colleghi sindaci. Non ha specificato se a quella riunione ci era andata o meno. Perciò non ha smentito né confermato quanto scritto il 4 marzo dal segretario locale dem, Roberto Zanin, secondo il quale “la Sindaca di Portogruaro, pochi giorni fa,  non si è presentata all’importante appuntamento delle nomine, non ha mandato  nessun assessore a rappresentarla, ma ha invece comunicato un “veto”  sulla ipotesi di nomina del Sindaco di Caorle.” La Senatore, nella nota inviata al consigliere Fagotto, ha solamente precisato che il collega fossaltese, Natale Sidran, l’aveva indicata come nuova presidente della Conferenza Sanità, ma successivamente erano emerse altre candidature che avevano visto prevalere il sindaco di Teglio Veneto, Andrea Tamai. Sembrava che la  Senatore avesse, a suo modo, chiuso la faccenda con la sua “non risposta” ed invece il consigliere Fagotto ha riaperto la questione protocollando un’altra interrogazione. Viene chiesto nuovamente se è vero che non c’era né la sindaco né alcun rappresentante del Comune di Portogruaro a quella riunione dei sindaci. Se è vero che la sindaco Senatore aveva posto un qualche tipo di veto sulla candidatura del collega Striuli. In caso affermativo quali sono i motivi che l’hanno indotta a fare tale scelta.

 

error: Content is protected !!