Portogruaro ha bisogno di un’area sosta camper, ma non in via Valle

Portogruaro, 13/12/2017. Il gruppo consiliare di Centrosinistra chiederà di far togliere, dal piano triennale delle opere pubbliche, il progetto “area di sosta a servizio del centro storico e dei camper in via Valle e piazza Castello”.

Per realizzare questi parcheggi, l’amministrazione Senatore ha stimato che saranno necessari 300 mila euro nel 2018 e 200 mila l’anno successivo. La consigliera comunale dem Vittoria Pizzolitto, pur riconoscendo la necessità di creare un’area sosta per i camper a Portogruaro in grado di intercettare il turismo itinerante sempre più in crescita nel nostro Paese, ritiene che la sua realizzazione non debba cancellare il prato accanto alle scuole comunali di via Valle. Contro questo progetto si erano già espressi, oltre al Centrosinistra e al M5s, anche i cittadini con raccolte di firme, sit-in, comitati, per difendere l’unica area verde del centro storico dopo il Parco della Pace. L’amministrazione Senatore ha invece tirato dritto per la sua strada ribadendo che questo parcheggio serve a evitare sopratutto lo stazionamento dei veicoli davanti alla scuola di via Valle quando i genitori vengono a riprendere i propri figli al termine delle lezioni. Poco importa se a qualche centinaio di metri, in direzione della vicina caserma dei Vigili del Fuoco, ci sono numerosi stalli liberi che potrebbero benissimo essere usati dai sopracitati genitori. L’amministrazione Senatore, forte del fatto che quest’area verde è da sempre prevista a destinazione parcheggio, aveva partecipato, all’inizio del 2017, ad un bando per la mobilità sostenibile casa-scuola -lavoro assieme ad altri comuni del Veneto orientale per riuscire ad ottenere un contributo statale. L’errata osservanza dei parametri del bando ha fatto, però, venire meno il contributo statale e congelato, momentaneamente, il progetto. Per niente sfiancata dalle polemiche derivate dalla clamorosa perdita del finanziamento, la giunta Senatore ha riproposto il parcheggio di via Valle infilandoci dentro anche l’area di sosta per i camper nella speranza, molto probabilmente, di poter accedere, questa volta con esito positivo, a qualche bando di promozione turistica. Si riuscirà a trovare un compromesso che soddisfi la volontà dell’amministrazione e le richieste del Centrosinistra? Secondo me no. La sindaco insisterà nel dire che quell’area è stata destinata a parcheggio dalle precedenti amministrazioni quindi oggi nulla impedisce di realizzarne uno.

 

 

error: Content is protected !!