Il comitato San Nicolò propone modifiche alla viabilità del quartiere

Portogruaro, 14.05.2018. Il Comitato di Borgo San Nicolò, presieduto da Ennio Vit, ha organizzato un incontro pubblico per indicare quali sono, a suo giudizio, le modifiche alla viabilità in grado di rendere più fluido il traffico e, soprattutto, più vivibile il quartiere. Stiamo parlando di un’area residenziale smembrata in più parti dal passaggio della linea ferroviaria Venezia-Trieste, dal tracciato della tangenziale, dall’autostrada A4 senza dimenticare la presenza impattante dell’elettrodotto. L’incontro, al quale è stata invitata anche l’amministrazione Senatore, si terrà giovedì 17 maggio alle ore 20.30 presso il ristorante Alla Botte in viale Pordenone. La proposta del Comitato, supportata dai progettisti dello Studio Drigo, prende in considerazione l’area ad alta densità abitativa compresa tra l’ex Perfosfati, oggetto di un piano di recupero da oltre 4 milioni di euro, e il tracciato dell’autostrada Venezia-Trieste. Quest’ultimo sarà, a breve, interessato dai lavori della terza corsia. A tutto ciò si aggiunge – secondo indiscrezioni sempre più insistenti – la realizzazione di un nuovo supermercato davanti al sopracitato ristorante che comporterà necessariamente una modifica alla viabilità. Al posto dell’attuale incrocio tra via San Martino e viale Pordenone dovrebbe sorgere una rotatoria a fagiolo per consentire di raggiungere agevolmente la nuova attività commerciale. Di riflesso sembra che ci saranno altre modifiche alla viabilità interna al quartiere dove si teme si riverserà una notevole mole di traffico. Via Magellano, ad esempio, dovrebbe diventare a senso unico nel tratto iniziale permettendo solo l’uscita su viale Pordenone. Proprio il timore di un aggravamento del traffico, nella zona interna a questo quartiere, aveva spinto il consigliere Claudio Fagotto (M5s) a presentare una mozione che impegnava l’ Amministrazione Senatore a impedire che venisse scaricato il traffico, conseguente al nuovo insediamento commerciale, nelle vie attigue. Tale documento è stato bocciato dall’intera maggioranza e dal Gruppo Misto di Paolo Scarpa. A favore hanno votato unicamente Fagotto e i consiglieri del Centrosinistra. L’incontro pubblico, previsto per giovedì, sarà dunque l’occasione per fare il punto della situazione ed avere possibilmente qualche dato certo sul futuro della viabilità di Borgo San Nicolò.

error: Content is protected !!