LA GIUNTA SENATORE APPROVA PIANO OPERE TRIENNALE. PREVISTI UN TEMPIO CREMATORIO E I PARCHEGGI IN VIA VALLE

Portogruaro, 18/10/2016. Con la delibera n.154 del 14/10/2016 la giunta comunale ha approvato il nuovo piano delle opere pubbliche per il triennio 2017-2019, unitamente all’elenco annuale 2017.

Il piano complessivo prevede nell’arco del triennio 58 opere di cui 28 sono state inserite nell’elenco annuale. Per alcune di queste, è bene specificare, si tratta solamente del primo stralcio. Prendete con le pinze il seguente elenco degli interventi, perché molto spesso, per non dire sempre, siamo di fronte ad un autentico “libro dei sogni” che difficilmente si avvererà. Ma vediamo nel dettaglio le opere previste nel 2017. Quella più ingente riguarda gli interventi di bonifica e riqualificazione dell’area ex Perfosfati (2 milioni di euro) che proseguiranno nei due anni successivi con i seguenti importi: 1 milione nel 2018 e 1.8 nel 2019. Quest’opera, attesa ormai da decenni, dovrebbe partire grazie agli stanziamenti statali promessi recentemente dal premier Renzi. Le casse del Comune di Portogruaro non possono certo accollarsi simili importi. Analogo discorso per la messa in sicurezza della torre campanaria suddivisa in due stralci. Per il 2017 la stima dei costi è di 600 mila euro mentre l’anno successivo la cifra sale a 1.4 milioni di euro sempre che il campanile non cada prima che gli amministratori locali e la Diocesi si mettano d’accordo sulla proprietà del bene. Per lo stesso anno è prevista inoltre l’edificazione e gestione del tempio crematorio (1 milione e 800 mila euro). Segue la realizzazione di un canale scolmatore a Pradipozzo, il cui importo di 3 milioni di euro è spalmato, in maniera equa, nell’arco del triennio. Dalla tabella delle opere pubbliche rispunta a sorpresa anche il progetto di realizzare nuove aree di sosta a servizio del centro storico in via Valle e in piazza Castello. Questi parcheggi erano stati “partoriti” dall’attuale amministrazione comunale con l’intento di non perdere un contributo regionale di 1 milione di euro previsto per il park interrato all’oratorio Pio X. Ma la variante al piano originario non venne accolta a Venezia per cui l’intero finanziamento svanì. Nonostante la contrarietà, espressa allora da una parte della cittadinanza, di trasformare un’area verde di via Valle in un parcheggio, oggi l’amministrazione comunale è ancora dell’avviso che quelle aree di sosta siano utili alla città. Il costo per la loro realizzazione (che in teoria dovrebbe iniziare l’anno prossimo e concludersi nel 2018) è di 500 mila euro complessivi. Sarà interessante scoprire come copriranno queste spese. La tanto attesa copertura della pista di pattinaggio, dove si allena la squadra della Division che molte soddisfazioni ha regalato alla nostra città, è prevista per il 2017 e costerà 230 mila euro. Nel prossimo triennio non si poteva non prevedere di soddisfare una tra le necessità più avvertite dai cittadini: la riasfaltatura delle strade comunali. In totale la spesa prevista è di 700 mila euro. Lo ripetiamo: tutti gli interventi elencati, oltre ad altri che non stiamo qui a citare, rappresentano le linee guida che l’amministrazione comunale si è data, ma che molto difficilmente sarà in grado di portare a termine, perché (oggi più di ieri) è difficile reperire i finanziamenti necessari. L’auspicio è ovviamente che si riescano a trovare senza svuotare le casse del Comune.

error: Content is protected !!