Portogruaro: Emanate due ordinanze che intimano di monitorare la staticità del campanile

Portogruaro, 29/08/2016. A seguito dei ben noti problemi di staticità del campanile sito in piazzetta Duomo, il sindaco Maria Teresa Senatore con le ordinanze n. 61 e n.62, entrambe del 29/08/2016, ha intimato ad una non ben specificata Ditta “B”, le cui generalità non sono state rese note nell’albo pretorio, di avviare immediatamente due interventi.
Il primo riguarda l’attività di monitoraggio della situazione statica dell’immobile, considerata l’urgenza e l’indifferibilità dell’attività stessa per la pubblica incolumità. Il secondo di affidare l’esecuzione delle indagini soniche topografiche sulle murature della torre campanaria, indispensabili per il proseguo delle attività progettuali. La Ditta “B”, si legge nell’ordinanza, ha assunto la gestione del bene in sostituzione della Ditta “A”, proprietaria della torre campanaria. Non comprendiamo perché non siano stati resi pubblici le generalità di queste due “ditte”, dietro una delle quali potrebbe celarsi la Parrocchia di Sant’Andrea. Un fatto è, invece, certo. Entro 15 giorni dalla data di notifica delle ordinanze, la Ditta “B” deve presentare tutta la documentazione atta a dimostrare l’attivazione delle attività di monitoraggio. Presentare entro fine anno i risultati dei monitoraggi e avvisare tempestivamente nel caso si manifestassero sintomi di possibili stati critici per la sicurezza del campanile. In caso di inadempienza ai sopracitati provvedimenti, l’amministrazione dovrà svolgere attività sostitutiva e provvedere all’esecuzione d’Ufficio dei lavori con addebito a carico della Ditta interessata delle spese sostenute. Ricordiamo che appena quindici giorni fa, durante la cerimonia della Madonna Assunta svoltasi presso l’Oratorio della Pescheria, Mons. Pietro Cesco aveva fatto intendere, attraverso una delle sue battute di spirito, che il Comune avrebbe potuto accollarsi le spese per la sistemazione del campanile. In quella occasione il sindaco Senatore rispose che l’amministrazione comunale stava lavorando seriamente a questo immobile. Oggi quelle parole si sono tradotte in ben due ordinanze che attribuiscono ad altri i costi dei monitoraggi.

ordinanza61
ordinanza62
error: Content is protected !!