Questo sito utilizza cookies (anche di terze parti) per un miglior funzionamento.

Se continuate la navigazione accettate l’uso di cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Testo informativa estesa sull'uso dei cookie.

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

Definizioni

I cookie sono piccoli file di testo che i siti visitati dagli utenti inviano ai loro terminali, ove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla visita successiva. I cookie di "terze parti" vengono, invece, impostati da un sito web diverso da quello che l'utente sta visitando. Questo perché su ogni sito possono essere presenti elementi (immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine web di altri domini, ecc.) che risiedono su server diversi da quello del sito visitato.

 

Tipologie di cookie

In base alle caratteristiche e all'utilizzo dei cookie si possono distinguere diverse categorie:

- Cookie tecnici.

I cookie tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di "effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell'informazione esplicitamente richiesto dall'abbonato o dall'utente a erogare tale servizio" (cfr. art. 122, comma 1, del Codice). Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web. Possono essere suddivisi in cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web; cookie analytics, assimilati ai cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookie di funzionalità, che permettono all'utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati al fine di migliorare il servizio reso allo stesso. Per l'installazione di tali cookie non è richiesto il preventivo consenso degli utenti, mentre resta fermo l'obbligo di dare l'informativa ai sensi dell'art. 13 del Codice, che il gestore del sito, qualora utilizzi soltanto tali dispositivi, potrà fornire con le modalità che ritiene più idonee.

- Cookie di profilazione.

I cookie di profilazione sono volti a creare profili relativi all'utente e vengono utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso nell'ambito della navigazione in rete. In ragione della particolare invasività che tali dispositivi possono avere nell'ambito della sfera privata degli utenti, la normativa europea e italiana prevede che l'utente debba essere adeguatamente informato sull'uso degli stessi ed esprimere così il proprio valido consenso. Ad essi si riferisce l'art. 122 del Codice laddove prevede che "l'archiviazione delle informazioni nell'apparecchio terminale di un contraente o di un utente o l'accesso a informazioni già archiviate sono consentiti unicamente a condizione che il contraente o l'utente abbia espresso il proprio consenso dopo essere stato informato con le modalità semplificate di cui all'articolo 13, comma 3" (art. 122, comma 1, del Codice). Il presente sito non utilizza cookie di profilazione.

 

Cookie di "terze parti"

Visitando il presente sito web si potrebbero ricevere cookie da siti gestiti da altre organizzazioni ("terze parti"). Un esempio è rappresentato dalla presenza dei "social plugin" come Facebook oppure sistemi di visualizzazione di contenuti multimediali embedded (integrati) come ad esempio Youtube e Bambuser. Si tratta di parti generate direttamente dai suddetti siti ed integrati nella pagina web del sito ospitante visitato. La presenza di questi plugin comporta la trasmissione di cookie da e verso tutti i siti gestiti da terze parti. La gestione delle informazioni raccolte da "terze parti" è disciplinata dalle relative informative cui si prega di fare riferimento. Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie.

Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/ 
Youtube\Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/                                                                                                                              Bambuser informativa: https://bambuser.com/privacy

 

Durata dei cookie

Alcuni cookie (cookie di sessione) restano attivi solo fino alla chiusura del browser o all'esecuzione dell'eventuale comando di logout. Altri cookie "sopravvivono" alla chiusura del browser e sono disponibili anche in successive visite dell'utente. Questi cookie sono detti persistenti e la loro durata è fissata dal server al momento della loro creazione. In alcuni casi è fissata una scadenza, in altri casi la durata è illimitata.

Gestione dei cookie

L'utente può decidere se accettare o meno i cookie utilizzando le impostazioni del proprio browser. 
Attenzione: con la disabilitazione totale o parziale dei cookie tecnici potrebbe compromettere l'utilizzo ottimale del sito. 
La disabilitazione dei cookie "terze parti" non pregiudica in alcun modo la navigabilità.
L'impostazione può essere definita in modo specifico per i diversi siti e applicazioni web. Inoltre i browser consentono di definire impostazioni diverse per i cookie "proprietari" e per quelli di "terze parti". A titolo di esempio, in Firefox, attraverso il menu Strumenti->Opzioni->Privacy, è possibile accedere ad un pannello di controllo dove è possibile definire se accettare o meno i diversi tipi di cookie e procedere alla loro rimozione. In internet è facilmente reperibile la documentazione su come impostare le regole di gestione dei cookies per il proprio browser, a titolo di esempio si riportano alcuni indirizzi relativi ai principali browser: 

Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it 
Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Gestione%20dei%20cookie 
Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/windows7/how-to-manage-cookies-in-internet-explorer-9 
Opera: http://help.opera.com/Windows/10.00/it/cookies.html 
Safari: http://support.apple.com/kb/HT1677?viewlocale=it_IT

Portogruaro: L'opuscolo del Centrosinistra “martella” la giunta Senatore

Portogruaro, 20/07/2017. Giunti quasi alla metà del mandato del sindaco Maria Teresa Senatore, è tempo di tracciare un primo bilancio.

A farlo non è la maggioranza di Centrodestra, bensì il Partito Democratico che già alcuni giorni fa, l’8 luglio, ne aveva discusso durante la festa dell’Unità a Giussago con i sindaci di Cinto Caomaggiore e San Donà di Piave. Il Gruppo consiliare “Centrosinistra Più Avanti Insieme”, che a Portogruaro rappresenta il Pd, ha voluto mettere nero su bianco le proprie osservazioni sull’operato del sindaco Senatore dando alle stampe un opuscolo che verrà distribuito nelle case dei portogruaresi nei prossimi giorni. Leggendo il documento, che abbiamo riportato qui sotto, emerge un quadro desolante. L’amministrazione di Centrodestra si caratterizza per una carenza di visione d’insieme, una programmazione debole, senza prospettive. Si sta limitando a quanto un Comune deve obbligatoriamente garantire. Insomma una sorta di commissariamento. Il tratto distintivo, manifestato subito dopo le elezioni comunali del 2015, è stato quello di disfare, anziché fare; di regredire, anziché progredire; spendere, anziché investire. L’Amministrazione Senatore ha annullato progetti di importanza strategica per la Città sui quali i Consigli Comunali e le precedenti Amministrazioni avevano approvato indirizzi realizzativi, e investito, risorse professionali e finanziarie, generando spesso incertezze e colpevoli ritardi a danno della Comunità. Sul piano socio-economico, non è stata portata a compimento la progettualità delle precedenti amministrazioni costruita e condivisa con le Categorie Economiche, fondata sull’Agenda Centro Storico, sul Distretto Commerciale insieme a Caorle e Concordia, sulla Zona 20, sulle agevolazioni fiscali per gli operatori economici del Centro Storico, su azioni integrate e congiunte per promuovere a livello turistico l’immagine della nostra Città quale retroterra immediato di uno dei più grandi bacini turistici d’Europa. La nuova viabilità ha comportato il ritorno delle macchine in tutto il Centro Storico, con la radicale modificazione della viabilità e la rimozione totale della ZTL anche nelle giornate festive. Un provvedimento che guarda al passato, in netta controtendenza rispetto a quanto accade a livello nazionale ed europeo, soprattutto, nelle città che possiedono centri storici di pregio come quello di Portogruaro. Sui grandi temi - Acque, Terza Corsia, Interporto, Sviluppo – il nostro Comune ha un ruolo marginale ed ha rivelato la sua incapacità di collaborare con gli altri Enti. Così come ha dimostrato di essere del tutto subalterno alla scelte irresponsabili della Regione sulla delicata questione dell’ospedale: depotenziamento di diversi reparti a favore di San Donà e chiusura per due anni del punto nascita. Portogruaro ha perso peso politico ed autorevolezza nell’ambito del Veneto Orientale, della Città Metropolitana, della Regione Veneto. Nonostante il Sindaco Senatore sia Consigliere delegato ai lavori pubblici della Città Metropolitana, nulla è stato fatto per il territorio. Inoltre, l’Amministrazione Senatore si è dimostrata incapace di relazionarsi positivamente con le comunità e le istituzioni delle Regioni Friuli Venezia Giulia e Veneto. É incomprensibile la scelta di ridurre drasticamente le risorse a supporto della Fondazione Portogruaro Campus, in un momento in cui si sta rafforzando il collegamento fra scuola, alta formazione e lavoro, e della Fondazione Santa Cecilia con la previsione del disimpegno futuro da parte dei soci fondatori, Comune e Città Metropolitana. Ciò sta comportando un reale ridimensionamento delle attività, con il concreto rischio di una crisi radicale dopo 180 anni di storia (1838). Due eccellenze che così vedranno compromesso il loro futuro. L’Amministrazione Senatore si è anche distinta per la mancanza di un sistematico coinvolgimento e partecipazione della cittadinanza e delle Associazioni sui temi strategici della Città, nonostante gli impegni elettorali sottoscritti dalla coalizione del Sindaco Senatore. Sul tema della presenza dei richiedenti asilo a Portogruaro, l’Amministrazione non si è mai espressa e non ha mai preso posizione creando un colpevole vuoto istituzionale, gestito solo grazie all’attività delle associazioni di volontariato, ed è stata incapace di disinnescare un clima di tensione per motivi politici interni alla sua maggioranza. Ha fatto così nascere un’emergenza inesistente e dato una brutta immagine della Città. Il Gruppo “Centrosinistra Più Avanti Insieme” ha sempre documentato ed argomentato le posizioni sui grandi temi che hanno riguardato la comunità come sanità ed ospedale, viabilità, scuola, impianti sportivi e verde pubblico, ruolo del Comune nel Veneto Orientale e nella Città Metropolitana, sollecitando ed avanzando proposte, anticipando spesso le iniziative della Giunta Senatore ed incalzando la maggioranza a dare risposte, ed abbiamo sempre cercato di accompagnare la nostra proposta politica ed amministrativa con l’informazione ai cittadini, direttamente o attraverso i media. Il Gruppo Consiliare “Centro Sinistra – Più Avanti Insieme” continuerà, dall’opposizione, il proprio impegno per promuovere una città senza divisioni fra centro e periferia, una Città partecipata e solidale dove tutti, nessuno escluso, possano vivere bene, una Città aperta e sicura dove guardare con fiducia al futuro, una Città in grado di generare formazione e cultura, in grado di attrarre occupazione ed attività economiche aperte all’innovazione, capace di riprogettare i propri luoghi in armonia con la propria storia e con il proprio paesaggio, senza consumare suolo, per divenire una città sempre più accogliente e più bella. Vogliamo una Città che recuperi autorevolezza istituzionale e peso politico, che sappia guardare oltre i propri confini, porta d’ingresso verso il Friuli Venezia Giulia e verso l’est Europa.

Facebook

IL BLOG DI STEFANO ZANET

stefano zanet blogger

Visitatori del nostro blog

< >
OGGIOGGI1130
IERIIERI2129
QUESTA SETTIMANAQUESTA SETTIMANA5391
QUESTO MESE QUESTO MESE 41569
UTENTI COLLEGATI ORA 66
< >