Questo sito utilizza cookies (anche di terze parti) per un miglior funzionamento.

Se continuate la navigazione accettate l’uso di cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Testo informativa estesa sull'uso dei cookie.

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

Definizioni

I cookie sono piccoli file di testo che i siti visitati dagli utenti inviano ai loro terminali, ove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla visita successiva. I cookie di "terze parti" vengono, invece, impostati da un sito web diverso da quello che l'utente sta visitando. Questo perché su ogni sito possono essere presenti elementi (immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine web di altri domini, ecc.) che risiedono su server diversi da quello del sito visitato.

 

Tipologie di cookie

In base alle caratteristiche e all'utilizzo dei cookie si possono distinguere diverse categorie:

- Cookie tecnici.

I cookie tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di "effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell'informazione esplicitamente richiesto dall'abbonato o dall'utente a erogare tale servizio" (cfr. art. 122, comma 1, del Codice). Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web. Possono essere suddivisi in cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web; cookie analytics, assimilati ai cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookie di funzionalità, che permettono all'utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati al fine di migliorare il servizio reso allo stesso. Per l'installazione di tali cookie non è richiesto il preventivo consenso degli utenti, mentre resta fermo l'obbligo di dare l'informativa ai sensi dell'art. 13 del Codice, che il gestore del sito, qualora utilizzi soltanto tali dispositivi, potrà fornire con le modalità che ritiene più idonee.

- Cookie di profilazione.

I cookie di profilazione sono volti a creare profili relativi all'utente e vengono utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso nell'ambito della navigazione in rete. In ragione della particolare invasività che tali dispositivi possono avere nell'ambito della sfera privata degli utenti, la normativa europea e italiana prevede che l'utente debba essere adeguatamente informato sull'uso degli stessi ed esprimere così il proprio valido consenso. Ad essi si riferisce l'art. 122 del Codice laddove prevede che "l'archiviazione delle informazioni nell'apparecchio terminale di un contraente o di un utente o l'accesso a informazioni già archiviate sono consentiti unicamente a condizione che il contraente o l'utente abbia espresso il proprio consenso dopo essere stato informato con le modalità semplificate di cui all'articolo 13, comma 3" (art. 122, comma 1, del Codice). Il presente sito non utilizza cookie di profilazione.

 

Cookie di "terze parti"

Visitando il presente sito web si potrebbero ricevere cookie da siti gestiti da altre organizzazioni ("terze parti"). Un esempio è rappresentato dalla presenza dei "social plugin" come Facebook oppure sistemi di visualizzazione di contenuti multimediali embedded (integrati) come ad esempio Youtube e Bambuser. Si tratta di parti generate direttamente dai suddetti siti ed integrati nella pagina web del sito ospitante visitato. La presenza di questi plugin comporta la trasmissione di cookie da e verso tutti i siti gestiti da terze parti. La gestione delle informazioni raccolte da "terze parti" è disciplinata dalle relative informative cui si prega di fare riferimento. Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie.

Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/ 
Youtube\Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/                                                                                                                              Bambuser informativa: https://bambuser.com/privacy

 

Durata dei cookie

Alcuni cookie (cookie di sessione) restano attivi solo fino alla chiusura del browser o all'esecuzione dell'eventuale comando di logout. Altri cookie "sopravvivono" alla chiusura del browser e sono disponibili anche in successive visite dell'utente. Questi cookie sono detti persistenti e la loro durata è fissata dal server al momento della loro creazione. In alcuni casi è fissata una scadenza, in altri casi la durata è illimitata.

Gestione dei cookie

L'utente può decidere se accettare o meno i cookie utilizzando le impostazioni del proprio browser. 
Attenzione: con la disabilitazione totale o parziale dei cookie tecnici potrebbe compromettere l'utilizzo ottimale del sito. 
La disabilitazione dei cookie "terze parti" non pregiudica in alcun modo la navigabilità.
L'impostazione può essere definita in modo specifico per i diversi siti e applicazioni web. Inoltre i browser consentono di definire impostazioni diverse per i cookie "proprietari" e per quelli di "terze parti". A titolo di esempio, in Firefox, attraverso il menu Strumenti->Opzioni->Privacy, è possibile accedere ad un pannello di controllo dove è possibile definire se accettare o meno i diversi tipi di cookie e procedere alla loro rimozione. In internet è facilmente reperibile la documentazione su come impostare le regole di gestione dei cookies per il proprio browser, a titolo di esempio si riportano alcuni indirizzi relativi ai principali browser: 

Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it 
Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Gestione%20dei%20cookie 
Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/windows7/how-to-manage-cookies-in-internet-explorer-9 
Opera: http://help.opera.com/Windows/10.00/it/cookies.html 
Safari: http://support.apple.com/kb/HT1677?viewlocale=it_IT

Contiamo il tempo che passa...

IL M5S STA ATTENDENDO CHE IL CONSIGLIO COMUNALE DI PORTOGRUARO AVVII LE DIRETTE WEB DELLE COMMISSIONI CONSILIARI DA
Days
5
1
Hours
1
9
Minutes
0
0
Seconds
2
5

Moro: Il piano opere pubbliche 2018-2020 è il migliore degli ultimi vent’anni. Terenzi: Affermazione spinta e propagandistica

Nella foto i consiglieri comunali Cristian Moro (a sx) e Marco Terenzi.

Portogruaro, 29.12.2017. Approvato ieri, con i soli voti della maggioranza, il bilancio di previsione, il Documento Unico di programmazione ed il programma delle opere pubbliche validi per il biennio 2018-2020. Nonostante l’argomento fosse stato inserito praticamente all’ultimo punto all’ordine del giorno (sugli undici previsti), la sua trattazione è iniziata dopo appena un’ora dall’avvio della seduta del consiglio comunale. Il precedente dibattito sugli importi di TASI, TARI e IMU è scivolato via velocemente dal momento che le tariffe-aliquote non hanno visto alcun rincaro. Ben diversa la discussione sul piano delle opere pubbliche che è durata quattro ore e mezza ed è stata, come era immaginabile, molto animata. In più di un’occasione i consiglieri di minoranza (Centrosinistra e M5s) sono stati richiamati dal presidente del Consiglio o “redarguiti” dalla sindaco per alcune “pericolose” insinuazioni da loro pronunciate. Il clima, come potete ben immaginare, è stato molto teso. Dopo che la minoranza, con varie sfumature, aveva espresso le proprie obiezioni sia nel metodo che nel merito su determinate opere pubbliche, il consigliere di maggioranza Cristian Moro (lista civica Noi Siamo Portogruaro) ha preso la parola per difendere, in maniera molto energica, l’operato della giunta Senatore. Moro ha evidenziato che per la prima volta gran parte delle opere pubbliche, previste per il prossimo biennio, saranno realizzate perché ad ognuna di esse corrispondono risorse certe a differenza dei programmi delle passate amministrazioni che non si concretizzavano. Tra le opere più ambiziose c’è la riqualificazione dell’ex Perfosfati che sarà realizzata, e qui il consigliere Moro ha sorvolato, grazie ad un finanziamento statale ottenuto partecipando al bando periferie, ovvero una misura messa in atto dal governo Renzi per rivitalizzare le zone più degradate delle periferie italiane. Se non ci fosse stata questa grande opportunità, l’amministrazione Senatore avrebbe dovuto togliere, come aveva già fatto nel primo anno del suo insediamento, l’ex Perfosfati dall’elenco degli interventi. Moro se l’è presa anche con il consigliere Claudio Fagotto (M5s), con il quale di solito si trova d’accordo, perché quest’ultimo aveva recentemente votato contro lo stanziamento di 35 mila euro per mettere in sicurezza una curva di via Gervino, intervento richiesto da anni non solo dai residenti di Portovecchio, ma anche dai Cinquestelle. Moro non ha capito come si possano risolvere i problemi votando contro. In realtà il voto contrario del M5s ha una motivazione molto valida che Moro fa probabilmente finta di non capire per dar forza alla sua arringa difensiva. I Cinquestelle chiedevano semplicemente di vedere il progetto dell’opera prima di dare il loro consenso. Ed invece l’amministrazione comunale si è limitata a stanziare i soldi senza mostrare uno straccio di progetto. In sostanza si trattava di votare un intervento a scatola chiusa che i Cinquestelle si sono – a mio parere - giustamente rifiutati di approvare. Il meglio di sé il consigliere Moro l’ha dato alla fine del suo intervento quando ha detto che “questa amministrazione, se ha una pecca, è quella di non dire quanto brava è ad amministrare. A livello attuativo questo è il miglior piano delle opere pubbliche degli ultimi vent’anni.” Il capogruppo del Centrosinistra, Marco Terenzi, ha definito spinto e propagandistico l’intervento di Moro soprattutto quando ha affermato che oggi si fanno cose che non si sono mai fatte prima a Portogruaro. Si è stupito che Moro abbia già dimenticato quanto abbia fatto la precedente maggioranza di centrosinistra visto che lui ne faceva parte. Gli ha poi ricordato che i consiglieri comunali fanno il bene dell’intera comunità portogruarese e non solo di una parte di essa come pare, invece, abbia fatto e stia facendo Moro nei confronti dei suoi compaesani, ossia gli abitanti di Portovecchio. Insomma - aggiungo io – Cristian Moro più che appartenere alla lista civica “Noi siamo Portogruaro” dovrebbe far parte della civica “Io sono Portovecchio”.

Facebook

IL BLOG DI STEFANO ZANET

stefano zanet blogger

Visitatori del nostro blog

< >
OGGIOGGI1186
IERIIERI1679
QUESTA SETTIMANAQUESTA SETTIMANA7715
QUESTO MESE QUESTO MESE 30867
UTENTI COLLEGATI ORA 26
< >

Modulo di contatto

PORTOGRUARO. LA CENTRALITÀ DEL CITTADINO PER MARIA TERESA SENATORE PRIMA DI DIVENTARE SINDACO